Archivi del mese: maggio 2011

Liberi Libri e la biblioteca di Rovato: un pomeriggio dedicato all’orientamento universitario

Si avvicina l’estate, le scuole sono prossime alla chiusura estiva e tra le miriadi di studenti che attendono con ansia la fine dell’anno scolastico i ragazzi della quinta superiore, oltre alla tremarella pre-esame, iniziano a porsi anche l’inevitabile e fondamentale domanda: a che facoltà mi voglio iscrivere?

Da quest’anno è attiva nel panorama culturale rovatese una nuova associazione no-profit, la Liberi Libri appunto, che in stretta collaborazione con la biblioteca comunale, sita nella nuova sede di corso Bonomelli, ha già proposto e contribuito all’estensione degli orari di apertura della stessa e intende ampliare l’offerta culturale dedicata a persone di ogni età.

In particolare sabato 4 giugno dalle 14.30 alle 17.00 verrà organizzato all’interno della nuova sede della biblioteca comunale (corso Bonomelli, 37) un pomeriggio dedicato all’orientamento universitario per i ragazzi delle scuole superiori di Rovato e della Franciacorta che si accingono a scegliere a quale facoltà e corso di laurea iscriversi.
L’incontro inizierà con una breve introduzione sull’orientamento universitario a cura dell’informagiovani di Rovato, in cui verrà chiarita in modo sintetico la nuova struttura universitaria. Nella maggior parte del pomeriggio i protagonisti indiscussi saranno invece gli studenti: saranno presenti laureandi e giovani laureati di oltre quindici diverse facoltà e i ragazzi potranno liberamente rivolgersi a loro per domande, curiosità, dubbi circa le sedi degli atenei, le facoltà, gli esami, i corsi, le procedure meramente burocratiche e tutto ciò che per uno studente delle scuole superiori può essere nuovo e, diciamolo pure, può intimorire, mentre per uno studente universitario o per un neo-laureato è la prassi.
Grazie alla presenza di neo-laureati poi i ragazzi potranno anche avere delucidazioni riguardo agli sbocchi professionali odierni di ogni facoltà, evidenziando quelli più richiesti dal mondo del lavoro, e avranno la possibilità di ascoltare l’esperienza diretta dei laureati.

L’iscrizione al form dell’associazione garantisce priorità d’accesso in caso di elevata affluenza, saranno accettate le iscrizioni pervenute entro le ore 12.00 di sabato 4 giugno. (Clicca qui per iscriverti gratuitamente).
Ora ragazzi raccogliete le idee, fate spazio alla curiosità e alle domande, aprite la mente al vostro futuro e…segnate in agenda che sabato 4 giugno è un’occasione da non perdere!

Concerto Mulieres Aulosque – Modern Gold-Bach (Bach – Citterio)

L’associazione LiberiLibri è lieta di segnalare ai propri associati il concerto dell’ensamble Mulieres Aulosque:

Modern Gold-Bach (Bach – Citterio).

Rovato, Chiesa di Santo Stefano

Domenica 22 maggio 2011 ore 21,00

Si tratta di una una riscrittura delle Variazioni Goldberg, del compositore tedesco J.S.Bach, nello stile fresco, moderno e femminile di Angela Citterio e delle effervescenti componenti del gruppo Mulieres Aulosque, in attesa dell’uscita del nuovo cd e video e del relativo spettacolo.

Le Mulieres Aulosque sono un sestetto di flauti formato da Angela Citterio, Maddalena Sartor, Federica Ziliani, Erika Giovanelli, e Stefania Maratti, accompagnate dall’arpa di Barbara Da Parè.

Come potete leggere dalla loro pagina facebook (http://www.facebook.com/group.php?gid=132882001557/group.php?gid=132882001557&v=info), le Mulieres Aulosque sono un’orchestra di flauti, nata nel 2008 dalla forte volontà di un gruppo di flautiste, unite dal desiderio di far conoscere al pubblico le potenzialità di questo strumento e la duttilità che caratterizza i vari componenti della famiglia del flauto (flauto in do, flauto in sol, flauto basso e ottavino). L’unico strumento a corda presente è l’Arpa, le cui sonorità si sposano armoniosamente con quelle del flauto. Le componenti del gruppo, tutto al femminile, sono musiciste attive nelle più importanti orchestre italiane (Orchestra dei Pomeriggi Musicali, Teatro dell’Opera di Roma, Arena di Verona, Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Comunale di Bologna, Orchestra Sinfonica G. Verdi, etc.).

Le Mulieres si presentano come “la concretezza, oggi, di un sogno che viene da lontano, dagli anni di studio all’estero, quando l’idea era fondare una piccola orchestra di flauti. Motivi ce n’erano e parecchi, a cominciare dal poco riconoscimento che, ancora, hanno le musiciste e compositrici donne”.

Una delle fondatrici, Angela Citterio, Primo Flauto presso l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano e direttrice del gruppo, scrive direttamente per le colleghe, pensando a loro, ad ognuna di loro, alle sue caratteristiche, abilità, alla sua passionalità, musicalità, sensibilità, in una linea di pensiero e di comportamento che si distingue dalla tradizionale dei gruppi classici.

“Crediamo che la voglia di vivere e la felicità, che per quanto ci riguarda passano attraverso il suono, siano trasmissibili”, dicono, e in questo spirito condividono la responsabilità di scelte di repertorio a dir poco coraggiose: “vogliamo distinguerci tra le varie orchestre di flauti, sia per il tipo di suono dell’ensemble, sia per la scelta del tipo di repertorio, costituito da arrangiamenti, trascrizioni e pezzi nostri”.

Il 22 maggio le Mulieres presentano a Rovato, in anteprima, il loro ultimo lavoro, una rielaborazione delle famose Variazioni Goldberg del non meno famoso compositore J.S.Bach.

Con tali gustose premesse non possiamo far altro che consigliare a tutti una calorosa partecipazione!

Associazione LiberiLibri